Il nuovo codice deontologico dalla sua entrata in vigore. Parte II

Descrizione

Destinatari
Il corso è rivolto a tutti gli avvocati prescindendo dalla propria area di competenza professionale specifica.

L'obiettivo del corso, in coerenza con le finalità del regolamento per la formazione professionale, è incentrato sulla disamina dei doveri di correttezza e lealtà dell'avvocato. Pertanto, questo supporto formativo offre una panoramica di argomenti connessi ai vari tipi di pratiche commerciali che gli avvocati possono porre in essere ed a quelle vietate: della pubblicità come forma di surrogato o integrazione della reputazione, delle pratiche commerciali scorrette, della pubblicità ingannevole e di quella comparativa con i relativi esempi di esse. Il corso tratta, anche, della funzione di vigilanza e della potestas disciplinare negli organi forensi e del parere di congruità resi dai COA.

  • La scelta degli avvocati nella nostra società
  • La pubblicità come surrogato o integrazione della reputazione
  • La finalità dell’art. 35 del codice deontologico
  • Funzione di vigilanza e potestas disciplinare
  • Parere di congruità del COA
  • Dovere di correttezza e lealtà quali principi costituzionalizzati
  • Il termine correttezza nel codice del consumo
  • Le pratiche commerciali scorrette
  • Pubblicità ingannevole e pubblicità comparativa
  • Esempi di pratiche ingannevoli ed aggressive

Maggiori Informazioni

  • Il nuovo codice deontologico dalla sua entrata in vigore. Parte II (Scadenza accreditamento: 18/03/2023)

Richiedi maggiori info su questo corso

Compila i campi sottostanti